Home | News | Editoriale | Redazione | Links | Copyright
DIRETTORE
Prof. Avv. Paolo Urbani (tel. 068603496 - cell. 3488741323)
Scritti e interventi
NAVIGAZIONE
Home
Editoriale
Ricerca
Links
Aggiornamenti
Copyright
Contatti
AREE TEMATICHE
Urbanistica
Edilizia
Lavori Pubblici
Project Financing
Enti Locali
Scritti di Urbani
Incontri
Varie
Ambiente
Legislazione
Giurisprudenza
FOCUS
Codice dell'Ambiente
IN LIBRERIA


Consiglio di Stato: Adunanza plenaria n° 8/17 _ 17 10 2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
lunedì 11 dicembre 2017

Nella vigenza dell'articolo 21-nonies della l. 241 del 1990 - per come introdotto dalla l. 15 del 2005 - l'annullamento d'ufficio di un titolo edilizio in sanatoria, intervenuto ad una distanza temporale considerevole dal provvedimento annullato, deve essere motivato in relazione alla sussistenza di un interesse pubblico concreto e attuale all'adozione dell'atto di ritiro anche tenuto conto degli interessi dei privati destinatari del provvedimento sfavorevole.

In tali ipotesi, tuttavia, deve ritenersi:

i) che il mero decorso del tempo, di per sé solo, non consumi il potere di adozione dell'annullamento d'ufficio e che, in ogni caso, il termine 'ragionevole' per la sua adozione decorra soltanto dal momento della scoperta, da parte dell'amministrazione, dei fatti e delle circostanze posti a fondamento dell'atto di ritiro;

ii) che l'onere motivazionale gravante sull'amministrazione risulterà attenuato in ragione della rilevanza e autoevidenza degli interessi pubblici tutelati (al punto che, nelle ipotesi di maggior rilievo, esso potrà essere soddisfatto attraverso il richiamo alle pertinenti circostanze in fatto e il rinvio alle disposizioni di tutela che risultano in concreto violate, che normalmente possano integrare, ove necessario, le ragioni di interesse pubblico che depongano nel senso dell'esercizio del ius poenitendi);

iii) che la non veritiera prospettazione da parte del privato delle circostanze in fatto e in diritto poste a fondamento dell'atto illegittimo a lui favorevole non consente di configurare in capo a lui una posizione di affidamento legittimo, con la conseguenza per cui l'onere motivazionale gravante sull'amministrazione potrà dirsi soddisfatto attraverso il documentato richiamo alla non veritiera prospettazione di parte"

Adunanza Plenaria n 8-2017-2.pdf 

 

 

< Prec.   Pros. >
CONTATTI
SCRIVI ALLA REDAZIONE
IN EVIDENZA
APPUNTAMENTI
QUOTIDIANI

Repubblica.it > Cronaca
Venezia, stangata a turisti giapponesi: 1100 euro per quattro bistecche e una frittura
Siracusa, gli grida "Sei gay" e lo aggredisce: ragazzo perde un occhio
Pavia, due pazienti morti al Policlinico per complicazioni provocate dall'influenza
"Cara Italia, ti lascio dopo 11 anni da precario: vado a guidare un team di ricerca in Svizzera"
"Fermate il film su Mario Francese". L'editore del Giornale di Sicilia contro la fiction

Repubblica.it > Politica
M5s, Di Maio promette: "Via Irap per Pmi, calo Irpef per ceto medio". Grillo? "Parte fondamentale"
Gentiloni: "Un governo M5s? Impossibile, non hanno i numeri. Berlusconi non riuscirà  ad arginare il populismo leghista"
Berlusconi: "La politica e i suoi professionisti mi fanno schifo"
D'Alema: "Preoccupa la deriva neofascista della Lega"
Il centrosinistra al voto con una coalizione a 4: Pd con +Europa, Civica Popolare e Insieme

Repubblica.it > Esteri
Germania, la Spd dice sଠal governo con la Cdu di Merkel
Londra, polizia arresta pilota di aereo prima del decollo: era ubriaco
Afghanistan, attacco in un hotel a Kabul: sale il bilancio dei morti. I talebani rivendicano
Siria, Erdogan annuncia l'attacco contro l'enclave curda di Afrin. "Poi toccherà  a Manbij"
La scheda: senza paga metà  dei civili dell'Esercito, chiusi i Parchi nazionali

Repubblica.it > Economia
Davos al via con l'ingombrante presenza di Trump
Nuovi papà : da quest'anno il congedo obbligatorio sale a 4 giorni
Bitcoin & co: dietro i balzi stellari e i tracolli c'è il deserto delle regole
Privatizzazioni assenti dai programmi, ma potrebbero portare 6-7 miliardi
Frutta e verdura valgono un quarto della spesa: record per gli italiani