Home | News | Editoriale | Redazione | Links | Copyright
DIRETTORE
Prof. Avv. Paolo Urbani (tel. 068603496 - cell. 3488741323)
Scritti e interventi
NAVIGAZIONE
Home
Editoriale
Ricerca
Links
Aggiornamenti
Copyright
Contatti
AREE TEMATICHE
Urbanistica
Edilizia
Lavori Pubblici
Project Financing
Enti Locali
Scritti di Urbani
Incontri
Varie
Ambiente
Legislazione
Giurisprudenza
FOCUS
Codice dell'Ambiente
IN LIBRERIA


T.A.R. Molise - Campobasso sez. I sentenza 184/2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
lunedì 11 dicembre 2017

Convenzione di lottizzazione e rinegoziazione degli oneri di costruzione.

L’equilibrio contrattuale nell’Art. 11 della l. 241/90.

 

Tar Molise e convenzioni urbanistiche(1).pdf 

 

Consiglio di Stato: Adunanza plenaria n° 8/17 _ 17 10 2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
lunedì 11 dicembre 2017

Nella vigenza dell'articolo 21-nonies della l. 241 del 1990 - per come introdotto dalla l. 15 del 2005 - l'annullamento d'ufficio di un titolo edilizio in sanatoria, intervenuto ad una distanza temporale considerevole dal provvedimento annullato, deve essere motivato in relazione alla sussistenza di un interesse pubblico concreto e attuale all'adozione dell'atto di ritiro anche tenuto conto degli interessi dei privati destinatari del provvedimento sfavorevole.

In tali ipotesi, tuttavia, deve ritenersi:

i) che il mero decorso del tempo, di per sé solo, non consumi il potere di adozione dell'annullamento d'ufficio e che, in ogni caso, il termine 'ragionevole' per la sua adozione decorra soltanto dal momento della scoperta, da parte dell'amministrazione, dei fatti e delle circostanze posti a fondamento dell'atto di ritiro;

ii) che l'onere motivazionale gravante sull'amministrazione risulterà attenuato in ragione della rilevanza e autoevidenza degli interessi pubblici tutelati (al punto che, nelle ipotesi di maggior rilievo, esso potrà essere soddisfatto attraverso il richiamo alle pertinenti circostanze in fatto e il rinvio alle disposizioni di tutela che risultano in concreto violate, che normalmente possano integrare, ove necessario, le ragioni di interesse pubblico che depongano nel senso dell'esercizio del ius poenitendi);

iii) che la non veritiera prospettazione da parte del privato delle circostanze in fatto e in diritto poste a fondamento dell'atto illegittimo a lui favorevole non consente di configurare in capo a lui una posizione di affidamento legittimo, con la conseguenza per cui l'onere motivazionale gravante sull'amministrazione potrà dirsi soddisfatto attraverso il documentato richiamo alla non veritiera prospettazione di parte"

Adunanza Plenaria n 8-2017-2.pdf 

 

 

Consiglio di Stato: Adunanza plenaria n° 9/17 _ 17 10 2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
lunedì 11 dicembre 2017

Il provvedimento con cui viene ingiunta, sia pure tardivamente, la demolizione di un immobile abusivo e giammai assistito da alcun titolo, per la sua natura vincolata e rigidamente ancorata al ricorrere dei relativi presupposti in fatto e in diritto, non richiede motivazione in ordine alle ragioni di pubblico interesse (diverse da quelle inerenti al ripristino della legittimità violata) che impongono la rimozione dell'abuso. Il principio in questione non ammette deroghe neppure nell'ipotesi in cui l'ingiunzione di demolizione intervenga a distanza di tempo dalla realizzazione dell'abuso, il titolare attuale non sia responsabile dell'abuso e il trasferimento non denoti intenti elusivi dell'onere di ripristino.

Adunanza Plenaria n 9-2017.pdf 

Viticultura e tutela del paesaggio agrario di Sandro Amorosino PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
martedì 28 novembre 2017

 

Viticultura e tutela del paesaggio agrario_Marzaro 2017.pdf

Vincoli urbanistici: il punto di approdo della giurisprudenza Relazione di Maria Vittoria Lumetti PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
martedì 24 ottobre 2017

 Relazione di Maria Vittoria Lumetti al Convegno AIDU - Udine del 29 settembre 2017

 

Vincoli urbanistici- il punto di approdo della giurisprudenza.pdf 

<< Inizio < Prec 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 507
CONTATTI
SCRIVI ALLA REDAZIONE
IN EVIDENZA
APPUNTAMENTI
QUOTIDIANI

Repubblica.it > Cronaca
Forte scossa (3,9) nel Canale di Sicilia: nessun danno a persone o a cose
Filicudi, vasca irrigua trasformata in jacuzzi: Barbareschi assolto dall'accusa di abusivismo
La moglie di Dell'Utri: "Se serve per salvarlo chiederಠla grazia"
Expo, sindaco Sala accusato di concorso in abuso ufficio. I legali: "Persecuzione della Procura generale"
Catania, due donne uccise in casa per rapina. Il procuratore: "Scena del delitto raccapricciante"

Repubblica.it > Politica
Berlusconi: "Avanti con Gentiloni se non c'è maggioranza. Poi si rivoterà ". Ira di Salvini contro Forza Italia
Alternativa popolare si scioglie: alcuni vanno a sinistra, altri corrono da Berlusconi
Simulazione: Senato senza una maggioranza, non ci sarebbero i numeri per fare un governo
Consip, Sessa e Scafarto sospesi dal servizio per depistaggio
La gaffe di Grasso, un tweet con il simbolo di Liberi e Uguali sul sito istituzionale del Senato

Repubblica.it > Esteri
Raid israeliano su Gaza dopo lancio di razzi
Molestie e stupro, nuove accuse contro il produttore discografico Russell Simmons
El Salvador, abortଠdopo uno stupro di gruppo: condannata a 30 anni di carcere
Parigi, clochard trova un "tesoro" da 300mila euro e sparisce
Somalia, giornalista ucciso. Il direttore: "Ogni giorno abbiamo paura di morire, ma non ci fermeranno"

Repubblica.it > Economia
Mercati europei incerti, Milano maglia nera. Nuovo record per ildow Jones
Confindustria alza le previsioni sulla crescita. "Ma l'Italia è al bivio, rischio di arretrare"
Niki, stop ai voli dopo l'addio Lufthansa. Lauda "Sono pronto a riacquistarla"
Oslo, i grandi investitori alle compagnie: "Fare di pi๠sul clima o ritireremo i fondi"
Contro la leucemia, solo un farmaco per ricchi. Novartis non cede sul prezzo