Home | News | Editoriale | Redazione | Links | Copyright
DIRETTORE
Prof. Avv. Paolo Urbani (tel. 068603496 - cell. 3488741323)
Scritti e interventi
NAVIGAZIONE
Home
Editoriale
Ricerca
Links
Aggiornamenti
Copyright
Contatti
AREE TEMATICHE
Urbanistica
Edilizia
Lavori Pubblici
Project Financing
Enti Locali
Scritti di Urbani
Incontri
Varie
Ambiente
Legislazione
Giurisprudenza
FOCUS
Codice dell'Ambiente
IN LIBRERIA
LOGIN
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!


Viticultura e tutela del paesaggio agrario di Sandro Amorosino
Varie - Articoli
Scritto da Administrator   
martedì 28 novembre 2017

 

Viticultura e tutela del paesaggio agrario_Marzaro 2017.pdf

Vincoli urbanistici: il punto di approdo della giurisprudenza Relazione di Maria Vittoria Lumetti
Incontri - Convegni
Scritto da Administrator   
martedì 24 ottobre 2017

 Relazione di Maria Vittoria Lumetti al Convegno AIDU - Udine del 29 settembre 2017

 

Vincoli urbanistici- il punto di approdo della giurisprudenza.pdf 

Consiglio di Stato: Adunanza plenaria n° 8/17 _ 17 10 2017
Giurisprudenza - Amministrativa
Scritto da Administrator   
lunedì 11 dicembre 2017

Nella vigenza dell'articolo 21-nonies della l. 241 del 1990 - per come introdotto dalla l. 15 del 2005 - l'annullamento d'ufficio di un titolo edilizio in sanatoria, intervenuto ad una distanza temporale considerevole dal provvedimento annullato, deve essere motivato in relazione alla sussistenza di un interesse pubblico concreto e attuale all'adozione dell'atto di ritiro anche tenuto conto degli interessi dei privati destinatari del provvedimento sfavorevole.

In tali ipotesi, tuttavia, deve ritenersi:

i) che il mero decorso del tempo, di per sé solo, non consumi il potere di adozione dell'annullamento d'ufficio e che, in ogni caso, il termine 'ragionevole' per la sua adozione decorra soltanto dal momento della scoperta, da parte dell'amministrazione, dei fatti e delle circostanze posti a fondamento dell'atto di ritiro;

ii) che l'onere motivazionale gravante sull'amministrazione risulterà attenuato in ragione della rilevanza e autoevidenza degli interessi pubblici tutelati (al punto che, nelle ipotesi di maggior rilievo, esso potrà essere soddisfatto attraverso il richiamo alle pertinenti circostanze in fatto e il rinvio alle disposizioni di tutela che risultano in concreto violate, che normalmente possano integrare, ove necessario, le ragioni di interesse pubblico che depongano nel senso dell'esercizio del ius poenitendi);

iii) che la non veritiera prospettazione da parte del privato delle circostanze in fatto e in diritto poste a fondamento dell'atto illegittimo a lui favorevole non consente di configurare in capo a lui una posizione di affidamento legittimo, con la conseguenza per cui l'onere motivazionale gravante sull'amministrazione potrà dirsi soddisfatto attraverso il documentato richiamo alla non veritiera prospettazione di parte"

Adunanza Plenaria n 8-2017-2.pdf 

 

 

Consiglio di Stato: Adunanza plenaria n° 9/17 _ 17 10 2017
Giurisprudenza - Amministrativa
Scritto da Administrator   
lunedì 11 dicembre 2017

Il provvedimento con cui viene ingiunta, sia pure tardivamente, la demolizione di un immobile abusivo e giammai assistito da alcun titolo, per la sua natura vincolata e rigidamente ancorata al ricorrere dei relativi presupposti in fatto e in diritto, non richiede motivazione in ordine alle ragioni di pubblico interesse (diverse da quelle inerenti al ripristino della legittimità violata) che impongono la rimozione dell'abuso. Il principio in questione non ammette deroghe neppure nell'ipotesi in cui l'ingiunzione di demolizione intervenga a distanza di tempo dalla realizzazione dell'abuso, il titolare attuale non sia responsabile dell'abuso e il trasferimento non denoti intenti elusivi dell'onere di ripristino.

Adunanza Plenaria n 9-2017.pdf 

Sentenza Cds sull'inapplicabilità del silenzio-assenso zone A
Focus - Notizie
Scritto da Administrator   
giovedì 05 ottobre 2017

E' esclusa la formazione del silenzio-assenso per interventi edilizi nelle zone A del centro storico. Le zone A sono riconducibili al patrimonio culturale e/o paesaggistico anche in assenza di vincoli specifici ai sensi dell'art. 136, co.1, lett. c), d.lgs. 42/2004

Consiglio-di-Stato-sentenza-n.4516-27-settembre-2017.pdf

Distanze fra costruzioni: quando si applicano i limiti del DM 1444/1968
Focus - Commenti
Scritto da Administrator   
giovedì 28 settembre 2017

Il Consiglio di Stato sulla demolizione e ricostruzione degli edifici

N. 04337:2017REG.PROV.COLL..pdf 

Il commento alla sentenza del www.ancefoggia.it

 Distanze fra costruzioni- quando si applicano i limiti del DM 1444-1968 - Ance Foggia (1).pdf

 

 

<< Inizio < Prec 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 7 - 12 di 397
CONTATTI
SCRIVI ALLA REDAZIONE
IN EVIDENZA
APPUNTAMENTI
QUOTIDIANI

Repubblica.it > Cronaca
Milano, lite a colpi di coltello: grave un ragazzo di 27 anni
Università , gli studenti chiedono il rimborso delle tasse: l'Udu va al Tar
Il mega-blitz di Agrigento: scarcerati 21 arrestati su 58
Coste sotto assedio, Capri scrive al Ministero: “Vogliamo l'Area Marina Protetta”
Cesena, donna scomparsa 18 anni fa. Il pm: "Marito a processo per omicidio"

Repubblica.it > Politica
Elezioni 2018, politiche e regionali: come si vota

Repubblica.it > Esteri
Germania, sondaggio: "La destra populista Afd ha superato i socialdemocratici"
Strage Florida, Trump apre sulla stretta alle armi: "Migliorare controlli su chi le acquista". In centinaia manifestano davanti alla Casa Bianca
Mozambico, "montagna di rifiuti" crolla sulle case: almeno 17 morti
Siria, le truppe di Damasco verso Afrin. Erdogan a Putin: "La Turchia non si fermerà "
Il premier canadese Trudeau in India: foto in posa ma il governo lo 'snobba'

Repubblica.it > Economia
Borse Ue chiudono in rosso dopo l'avvio positivo. Tokyo in gran recupero
Vicepresidenza Bce, De Guindos nominato dall'Eurogruppo
Canone Rai, si amplia la soglia di esenzione: altri 235mila over 75 esclusi
Bill Gates contro Trump: "Dovrei pagare tasse molto pi๠alte"
Meridiana addio, la compagnia cambia nome e diventa Airitaly
Utenti Online
Abbiamo 27 visitatori online